Gramm Milano

Gramm, un viaggio sui Navigli tra musica e mongolfiere

In I Bar by Paolo VercellisLeave a Comment

Cosa succede quando un musicista e appassionato di musica si innamora (anche) del bar? Questa sera abbiamo l’occasione di scoprirlo durante il nostro Bar Tour entrando al Gramm, un locale piccolo ma allo stesso tempo “cozy“, carino, come direbbero a Londra.

Gramm

Il grammofono del Gramm ci prepara al viaggio musicale che compiremo

Ci troviamo sui Navigli in pieno dicembre, le luci di Natale illuminano l’acqua e qui al Gramm sembra esserci l’atmosfera perfetta, quella di quando Milano si inizia a fermare dalla sua freneticità e comincia a pensare ai regali, a cosa si mangia al pranzo del 26 e alle mille piccole gioie delle feste.

Il nostro musicista, bartender e guida al locale per la serata sarà Niccolò Mazzucchelli che del Gramm è anima e proprietario. Dalle prime chiacchiere emergono ben chiare le sue due grandi passioni: la musica, come detto, e Carrara, sua città d’origine. E proprio da qui comincerà il nostro viaggio per raccontare il Gramm, il suo stile e il suo aperitivo.

Niccolò Mazzucchelli, Gramm

Niccolò si prepara a raccontarci il Gramm e tutti i drink

Il simbolo del locale è il grammofono, oggetto di un altro tempo ma attualissimo: ha la funzione di trasportare la musica nel tempo. Quella stessa musica che è anche protagonista della drinklist di Gramm: il primo menu era basato sulla musica classica, quella attuale su uno stile steam punk.

Ma prima di parlare di musica parliamo delle origini di Niccolò che, a differenza di molti bartender milanesi, ha svolto un percorso praticamente da autodidatta partendo da altri settori ed è approdato con successo al lavoro più bello del mondo.
Per ricordare da dove arriva ci prepara subito l’Aperitivo a Carrara, il primo drink di questa serata da Gramm. Al suo interno troviamo della grappa, liquore alla pera, bergamotto e un top di prosecco
Il tutto viene servito in un bellissimo calice di marmo che richiama i marmi di Carrara. Davvero scenico!

Aperitivo a Carrara - Gramm

L’aperitivo a Carrara del Gramm, si parte così

Il drink è interessante proprio per l’utilizzo della grappa, un grande prodotto italiano troppo spesso bistrattato e poco utilizzato in miscelazione. Si sposa perfettamente col retrogusto di pera, che ci sta benissimo, e con i profumi del bergamotto. Il drink è certamente dolce ma non stucchevole grazie alla presenza del top di prosecco con le sue acidità.

Insieme all’Aperitivo a Carrara arriva anche l’aperitivo del Gramm che viene regolarmente servito ai tavoli o direttamente al bancone. E a proposito di bancone, nota sulla bellezza di questo legno e marmo e del calore che trasmette l’ambiente, qui si sta veramente bene al banco, anche da soli!
L’aperitivo, dicevamo, si compone di diversi assaggi tra patatine, olive, affettati e vari sfizi che accompagnano perfettamente il drink senza eccedere nelle quantità.

L'aperitivo del Gramm

L’invitante aperitivo del Gramm

Sgranocchiando e bevendo questo bel drink a base grappa aumenta la sete ed ecco che Niccolò non lascia passare un secondo e ci prepara il secondo drink di questa serata: Il Toscanello.
Al suo interno troviamo del rum infuso al sigaro toscanello, succo di lime fresco, sciroppo di vaniglia e un taglio di cachaca per dare al drink un po’ di carattere vegetale e “agricolo”.

Il Toscanello, Gramm

Il Toscanello del Gramm e la sua bella presentazione nel flute

Questa variante sul Daiquiri (e come sapete noi di Drinkurway di Daiquiri ne consumiamo parecchi) è interessante anche se un po’ dolce rispetto alla media. La vaniglia sicuramente contribuisce in modo determinante a questa dolcezza ed è un drink che piacerà sicuramente a chi cerca un primo impatto con i drink a base rum che siano aromatici ma non troppo decisi.

Il Gramm collabora da sempre con molti locali milanesi che hanno aiutato Niccolò nella realizzazione della prima lista e qui sui Navigli si sta verificando un primo, primissimo esempio di “Team” tra i vari locali milanesi, una cosa che in città è sempre riuscita difficile. 
Mentre chiacchieriamo di questo aspetto ecco che Niccolò prepara un altro grande classico per uno dei tavoli del dehors esterno che è sempre aperto, sia d’estate che d’inverno.

Si tratta del Negroni affumicato, realizzato in pre-batch ovvero preparato prima di iniziare il servizio, prevede il Mezcal al posto del gin e viene affumicato sotto una bella campana di vetro.

Negroni Affumicato, Gramm

La versata di Negroni e fumo al Gramm

Intanto noi puntiamo l’occhio su una lista diversa da quella che ci hanno portato inizialmente e così scopriamo che al Gramm hanno due liste, una per l’aperitivo e una per il dopo cena. La seconda prevede alcuni drink che al loro interno hanno thè o infusi. Due vengono serviti caldi e tutti gli altri freddi. 
Ma la vera particolarità di questo menu è che è in 3d e l’unico modo di leggerlo è il seguente.

La lista del Gramm

La lista in 3d si fa leggere in questo modo

Un gioco che diverte molto i clienti ed un modo davvero originale di presentare il menu. Una volta letta questa speciale lista optiamo per il Moulin Rouge.
Al suo interno troviamo un infuso ai frutti rossi, vodka, succo di lime e sciroppo alla cannella.

Moulin Rouge, Gramm

Il Moulin Rouge del Gramm. Molto natalizio!

Questo drink dalle tonalità di dolcezza spiccate è adatto più a un dopo cena che all’aperitivo (e infatti viene proposto sulla lista degli after dinner). Le note dei frutti rossi e della cannella sono persistenti e adatte a questa serata invernale!

Con il Moulin Rouge giungiamo alla fine di questa serata piacevole e dobbiamo abbandonare questo bel bancone sui Navigli. Un bancone che mi sento di consigliarvi perchè come scrivevo qui si sta proprio bene e il locale è proprio accogliente e caldo. Il Team è ben preparato e il servizio attento, forse potrebbe essere più comunicativo ma quello ovviamente dipende dal pubblico che si trova di fronte.
Nel complesso è perfetto per un buon aperitivo sui Navigli!

Gramm Cafè
Ripa di Porta Ticinese 49
aperto tutti i giorni dalle 17 alle 2, tranne il lunedì

Leave a Reply